venerdì 6 febbraio 2009

I Migliori 10 EPs del 2008!!!

Ci siamo, finalmente il giorno è arrivato! Il tanto agognato, posticipato e attesissimo momento delle classifiche di fine anno!! E' vero, ormai è febbraio, siamo in ritardo rispetto a qualsisi altro blog ma questa volta ho voluto concedermi un pò più di tempo per valutare meglio alcune cose uscite a fine Dicembre. In ogni caso è stato un grande anno per tutti i fanatici di musica pop, e questi sono i migliori dieci EPs del 2008 secondo UTTT!!!

NB: Tutti i dischi presenti nella classifica degli Eps e in quella degli album (la cui prima parte verrà postata domenica o al massimo lunedì) saranno linkati alla recensione fatta da UTTT, se è stata scritta, oppure alla pagina di CD Baby, di MySpace, o ad altre pagine web dove siano presenti le recensioni dei dischi e/o i sampler dei brani.


01. The Jeff Michael Band - The Other Side La palma di miglior extended play dell'anno va a questo giovane autore losangelino, il cui The Other Side è stato in testa alla classifica parziale dal primo momento in cui ho avuto la fortuna di ascoltarlo. Era Luglio. Un capolavoro di sintesi pop/americana, e sapete quanto vada fuori di testa per chi riesce ad associare in maniera sublime i miei due generi preferiti. Jeff è un maestro in questo senso ed è supportato da una grande band che lo segue riuscendo a creare un'atmosfera magica. Cinque pezzi uno più bello dell'altro, dalla CLAMOROSA apertura When Will I See You Again, una festa jangle e twang degna del miglior Tom Petty alla commovente Straight Line; dal midtempo quasi Beachboysiano di Let Her Go alla pseudo-psichedelia di Empty Lives, dotata di un'intro che reinterpreta Tomorrow Never Knows con una sensibilità impossibile da trascurare. La perfezione del roots-pop 2008 risiede in questo dischetto. Pretendo un nuovo full lenght di Jeff Michael subito.


02. Justin Kline - Six Songs Recensendo Six Songs all'inizio dello scorso dicembre avevo subito capito di trovarmi al cospetto di un autore eccezionale. Justin Kline, al debutto, ha fatto centro in maniera paurosa, ed il suo dischetto è stato in lizza fino all'ultimo per vincere il campionato degli eps finendo sostanzialmente alla pari con Jeff Michael, che ha poi vinto per insignificanti (per voi) particolari sentimentali. Il miglior disco di puro pop vocale dell'anno insieme all'lp di Adrian Whitehead (che troverete molto in alto nella top 100 degli album) è un concentrato di piano-driven-popsongs impressionante: sei brani cantati in maniera sopraffina, scrupolosamente arrangiati e contrassegnati da alcune tra le migliori linee melodiche dell'anno. Scegliere un brano che si elevi dal mazzo non è possibile, ma con un coltello puntato alla gola sceglierei gli sfarzosi torpedoni armonici di Heart Attack e di Singing In The Air, senza contare la presenza di How I Became The Wind, sontuoso brano per cui i fans dei Jellyfish andranno in brodo di giuggiole. Non fatevi condizionare da chi vi dirà che questa è roba per smidollati. Si tengano il post-rock, voi continuate ad ascoltare grande musica.


03. Calico Brothers - God Left Town Tre fratelli, un cugino ed un amico di famiglia, tutti stranamente soprannominati "Calico" e provenienti da Waitakere, cittadina di mare Neozelandese nei pressi di Auckland. Se Jeff Michael rappresenta l'immagine "Petty" dei Wilburys, i fratelli Calico raccolgono il testimone di Lynne e di George Harrison. Un disco di una pulizia sonora rara, deliziosamente addobbata da melodie ora jangle (da ascoltare senza sosta l'apertura Hundred And One), ora prossime al Lennon solista (l'incredibile title-track). Come detto, God Left Town ostenta una smisurata passione per l'Harrison post fab four, visibile ad occhio nudo nella superba accoppiata Poor Little Girl / Love You And Leave, la prima più d'impatto powerpop ed eseguita con etica 12 strings, la seconda meravigliosamente lenta e guidata da un delicatissimo pianoforte. Una delle grandi sorprese dell'anno.

04. Daniel Ahearn - Pray For Me By Name

05. The Mood - Synaesthesia

06. To Tell - The Sun Is Up And So Am I

07. The Actual Facts - Pain / Pleasure

08. The Weightlifters - O My Stars

09. Radio Days - Midnight Cemetery Rendezvous

10. The Brixton Riot - Sudden Fiction

Lo ripeto, il 2008 è stato un anno stracolmo di dischi favolosi ed io avrei potuto fare una top 20 oppure una top 30 essendo sicuro di metterci solo lavori eccellenti. Vorrei citare almeno altri dieci eps che davvero meritano tantissimo, ma ho paura di dimenticare qualcuno perciò basta così. Ho enorme rispetto di tutti voi, continuate a suonare e a produrre grande musica!!!

Nessun commento: